È una tipica giornata estiva…caldo, spiaggia e leggera brezza…che male c’è ad asciugarsi i capelli al sole?? Proprio nessuno! Ma se siamo nella stagione invernale? Di certo il trattamento non può essere lo stesso, anzi, se si vogliono evitare brutti raffreddori e dolori alla cervicale bisognerà per forza di cose utilizzare l’asciugacapelli! È uno dei tanti oggetti che il XX secolo ci ha lasciato e del quale non possiamo più farne a meno, dal 1920 (anno in cui venne brevettato negli Stati Uniti d’America), ha subito infinite mutazioni per arrivare al risultato odierno che tutti noi ben conosciamo.

Clicca sui prodotti per leggere la recensione

Come si asciugano i capelli

Come asciugarsi i capelliLa cura dei capelli è un’abitudine alla quale ognuno di noi dovrebbe pensare giornalmente. Sono tanti infatti gli ”stress” ai quali quotidianamente sottoponiamo la nostra chioma: fattori climatici (sole, inquinamento, acqua marina), fattori termici (phon e piastre), fattori meccanici (spazzole, pettini e acconciature) e fattori chimici (colorazioni e permanenti); tanto più poi i capelli sono lunghi quanto è più facile che questi subiscano dei danni.
I capelli rischiano così di spezzarsi, di sviluppare doppie punte, di sfibrarsi e di assumere un tono opaco e privo di luminosità.

Per aiutare i propri capelli a rimanere folti e sani, innanzitutto bisognerà prestare attenzione agli oggetti che abitualmente usiamo per la loro cura e il loro style.

Innanzitutto sono consigliate spazzole e pettini di una certa qualità, altrimenti il capello si potrebbe rovinare per motivi meccanici dovuti alle scadenti caratteristiche di questi accessori; inoltre è buona norma districarli solo una volta asciutti in quanto il capello ancora bagnato è più facilmente soggetto a rotture risultando più elastico ed estensibile.
Da limitare anche la cotonatura (il classico modo di dare volume e corposità alla chioma pettinando i capelli al contrario) e lo spazzolamento eccessivo se non si vuole danneggiare oltremodo la propria chioma.

L’uso dell’asciugacapelli dovrà seguire delle “regole di sicurezza” in quanto l’esposizione sbagliata o eccessiva al calore potrebbe denaturare il capello causando un danno sia strutturale che estetico.
Le regole da seguire in sostanza sono 3:

  • utilizzare phon con una potenza di almeno 1600 watt, più è alta e meglio è;
  • i capelli prima di essere asciugati dovrebbero essere sempre ben strizzati per privarli sin da subito dell’acqua in eccesso;
  • iniziare ad asciugare la chioma solo con colpi d’aria e proseguire con la spazzola solo una volta che questi sono parzialmente asciutti, per evitare di stressare il capello bagnato, il quale ha maggiore possibilità di spezzarsi.

Clicca sui prodotti per leggere la recensione


L’asciugacapelli adatto a te

Se state brancolando nei meandri di un centro commerciale, o meglio su internet, dove la scelta è ancora maggiore, alla ricerca dell’asciugacapelli che fa per voi, dovrete farvi alcune domande, le vostre risposte vi faranno avvicinare al modello che potrà offrirvi le condizioni migliori e che soddisfi le vostre esigenze.

Per scegliere il giusto asciugacapelli bisognerà pensare al proprio look e sapere che per ogni hairstyle esiste una procedura differente, poi bisognerà concentrarsi sulle caratteristiche del proprio capello; di capelli infatti ne esistono vari tipi: grassi, secchi, ricci, lisci, crespi… ed ognuno ha necessità di essere trattato in modo diverso per ottenere il miglior risultato possibile.
Vi basterà cercare con un qualsiasi motore di ricerca la parola “asciugacapelli” su internet per capire che questi utilissimi elettrodomestici si differenziano molto sia nel costo che nel design: i prezzi degli asciugacapelli sono variabili e dipendono dalle caratteristiche fisiche e strutturali dell’oggetto stesso. Per quanto riguarda invece il design c’è proprio da sbizzarrirsi: ne esistono di infinite varietà di colori e di forme, c’è solo da scegliere.

La prima domanda da porsi quindi se dobbiamo comprare un asciugacapelli è:

Che uso dovrò farne del mio nuovo asciugacapelli?

  • Se siete un parrucchiere che deve avviare una nuova attività, o semplicemente un professionista che ha bisogno di rinnovare i suoi “attrezzi del mestiere”, avete bisogno di un asciugacapelli professionale. Nel vostro salone il phon professionale sarà il vostro più prezioso alleato, e dato che dovrete maneggiarlo e tenerlo acceso quasi per tutto il tempo della vostra attività, sarebbe bene che abbia alcune importanti caratteristiche: innanzitutto la potenza, che deve essere elevata per garantire pieghe e acconciature perfette; la leggerezza, perché nonostante l’asciugacapelli di per sé non sia un attrezzo pesante, c’è da considerare che come parrucchieri dovrete lavorarci per tutto il giorno, quindi è consigliato di peso leggero e dalla forma ergonomica; la rumorosità deve essere totale, o comunque tendente al minimo…vi immaginate che confusione si potrebbe creare nel momento in cui vengono accesi più asciugacapelli insieme? I vostri clienti faranno caso anche a questo! Ultimo, ma non per importanza, è il consumo elettrico, che, considerato l’ampio uso che ne farete, dovrà essere moderato.
  • Se viaggiate molto, per svago o per motivi di lavoro, o se siete amanti della palestra o della piscina, avrete di certo la necessità di portare con voi un asciugacapelli adatto ai vostri spostamenti, quindi quale modello migliore se non l’asciugacapelli da viaggio?
    Il phon da viaggio si caratterizza principalmente per le dimensioni ridotte, che lo rendono ideale ad essere trasportato nei trolley carichi di vestiti o nelle borse degli allenamenti. Solitamente dispone di un manico pieghevole, che lo rende perfetto per adattarsi anche agli spazi ridotti. Essendo più piccolo di un asciugacapelli normale, ne risentirà un po’ il wattaggio, ma la potenza non è la principale caratteristica richiesta ad un asciugacapelli da viaggio, che risulta comunque, oltre che molto comodo, anche abbastanza efficiente.
  • Se siete neo genitori o siete ancora in dolce attesa, sulla lista di nascita del vostro bambino non può di certo mancare l’asciugacapelli per neonati.
    Molte marche che si occupano della cura e dell’igiene del bambino hanno messo in commercio questi tipi di asciugacapelli, che hanno la caratteristica comune di essere molto silenziosi, di avere un getto d’aria delicato, una potenza che si aggira intorno ai 300 watt e una temperatura a prova della delicata pelle del vostro bambino.
  • Se avete i capelli molto corti, il vostro phon personale potrebbe non dover essere poi granché pretenzioso, vi basterà un phon semplice, questo perché non dovrà essere utilizzato per molto tempo.
    Se invece avete dei capelli lunghi o medio lunghi, i vostri tempi di asciugatura si prolungheranno e se quello che volete ottenere è una piega perfetta come quella del parrucchiere potreste dover utilizzare l’asciugacapelli anche per più di mezz’ora; l’ideale per voi sarà un prodotto delicato come l’asciugacapelli agli ioni o l’asciugacapelli in ceramica; andiamo a scoprirli nel dettaglio.

Asciugacapelli agli ioni

L’innovazione negli asciugacapelli agli ioni sta nella delicatezza con la quale verrà trattato il capello: in questa innovativa caratteristica infatti lo ionizzatore andrà a scomporre tutte le particelle d’acqua presenti sul capello bagnato, lasciando che la quantità in eccesso evapori e permettendo al capello stesso di assumere l’acqua di cui ha bisogno per mantenersi morbido e lucente.

Il capello infatti riuscirà a mantenere il giusto grado di umidità, resterà idratato e verrà eliminato l’effetto crespo. Questo tipo di asciugacapelli inoltre è rinomato per la velocità con cui riesce ad asciugare anche le chiome più folte o lunghe.

Clicca sui prodotti per leggere la recensione


Asciugacapelli in ceramica

L’asciugacapelli in ceramica ha la capacità di distribuire il calore in modo omogeneo sulla chioma. Grazie alle proprietà fisiche della ceramica infatti, che riesce a condurre il calore uniformemente, il processo di asciugatura risulterà compatto e per niente stressante per il capello. Ad ottimizzare le prestazioni di un asciugacapelli in ceramica interviene anche la tormalina, un tipo di materiale che diffonderà il calore in modo ancora più delicato.

Con un asciugacapelli in ceramica si eviteranno i danni dovuti al calore eccessivo sui capelli, e inoltre, generando molti ioni negativi, anche l’asciugatura ne beneficerà con in tempi…addirittura più rapido del 70% rispetto al classico phon.

Un asciugacapelli che si rispetti insomma può avere contemporaneamente sia l’asciugatura a ioni che in ceramica.

Clicca sui prodotti per leggere la recensione


Dove comprare l’asciugacapelli

L’asciugacapelli è un elettrodomestico talmente tanto diffuso che potrete trovarlo in qualsiasi negozio di elettronica. Se vi capita infatti di farvi un giro in qualunque centro commerciale troverete sicuramente uno o più negozi che ne vendono.
L’unico problema è la varietà e a volte anche il prezzo: se andate mirati in un determinato negozio col volantino delle offerte, dovrete essere fortunati che quel phon dal prezzo scontato sia proprio quello adatto a voi…o se avete scelto un particolare modello che rispecchia in pieno le caratteristiche da voi desiderate, quello stesso modello potrebbe non essere presente tra quelli in esposizione…insomma, l’acquisto diretto nei negozi ha dei limiti.

L’acquisto in internet invece, sviluppatosi ormai a macchia d’olio negli ultimi anni, oltre ad essere sicuro, offre al cliente la gamma più completa di asciugacapelli che si possa immaginare e la maggior parte delle volte anche il prezzo è molto più conveniente.

Se è il costo di spedizione ad influenzarvi negativamente, calcolate che spesso e volentieri molti negozi on line hanno il servizio spedizione incluso nel prezzo, e se proprio non dovesse essere così, il gioco varrebbe ancora la candela in quanto sarete liberi di scegliere il modello che preferite rimanendo comodamente seduti sulla poltrona di casa vostra.
Quindi che aspettate? Il vostro asciugacapelli è già in rete e aspetta solo voi!!!

Hai dubbi sui phon asciugacapelli? Hai provato un asciugacapelli e vuoi dare la tua opinione?
Scrivi un commento