Di quanti watt deve essere un phon per una buona piega?

Ottenere un’acconciatura perfetta dipende da diversi fattori ma quello principale e da non sottovalutare mai, a prescindere dal look scelto, è l’utilizzo di un buon phon. Infatti, l’asciugatura dei capelli è fondamentale per avere una piega perfetta e quindi bisogna disporre di un phon adeguato e professionale magari di un phon 2300 watt, che asciughi rapidamente i capelli e che non li faccia elettrizzare.

Quello che nota soprattutto in un phon è la potenza, espressa in watt, indispensabile per assicurare capelli con la giusta umidità e ottenere acconciature professionali anche a casa. E allora, di quanti watt deve essere un phon per una buona piega? Ad esempio un phon 1000 watt, phon 3200 watt o un asciugacapelli 500 watt? Scopriamolo insieme!

Quanti Watt deve avere un phon

In commercio differiscono per caratteristiche e prezzo, ma prima di ogni altra cosa è bene guardare i watt di cui è composto, che esprimono, come già detto, la potenza di questi piccoli apparecchi indispensabili per asciugare i capelli. Prima di passare a specificare la potenza dei watt, è importante sapere che:

I watt sono la potenza che viene indicata nelle schede tecniche degli elettrodomestici e che definisce il loro funzionamento. Ad esempio, un phon può essere da 1000 watt, un frullatore può averne 300 e così via.

I chilowattora (kwh) invece sono i numeri che si trovano nella bolletta e che indicano l’importo da pagare. In pratica, sono proprio questi ad indicare la quantità di energia elettrica consumata durante il bimestre.

Fatta questa differenza, è anche chiaro a questo punto che più potenza ha il phon maggiore sarà il consumo. Tuttavia, i phon migliori per una buona piega sono quelli con maggiori watt: ad esempio, un phon professionale generalmente usato dai parrucchieri non ha mai meno di 2000/2400 Watt, o anche più, e si si desidera lo stesso effetto anche a casa è consigliabile mantenersi attorno a questa potenza, ma non meno di 1800/1600 Watt.

Perché un phon più potente

Il motivo per cui è consigliabile usare un phon di questa potenza è semplice: i capelli si asciugano rapidamente, soprattutto se sono lunghi: ad esempio, con un phon ad alto wattaggio occorrono circa 10 minuti, mentre con un phon di pochi watt ci possono volere anche più di 30 minuti. Inoltre, i moderni phon sono dotati di accessori che rendono i capelli morbidi e lucenti e non li danneggiano.

Ovviamente bisogna usare sempre il phon in maniera adeguata per ottenere ottimi risultati, ma scegliendo un phon con ioni ci si assicura una chioma sempre curata e sana, senza doppie punte e facile da modellare a proprio piacimento.

Dunque, nella scelta di un phon aver cura di prendere sempre un modello con un wattaggio elevato, così da garantire ai capelli un’asciugatura rapida e meno umidità, responsabile quest’ultima dell’effetto crespo che rende i capelli secchi e sfibrati.

In commercio troviamo modelli per uso domestico per tutti i gusti e le esigenze e scegliere non è affatto difficile. Riguardo al consumo, oggi esistono apparecchi che assicurano massima potenza a fronte di consumi medi, quindi risolvono il problema della bolletta!

Articoli in evidenza

Condividi sui social

Lascia un commento