Guida al Phon

Per le donne, ma anche per gli uomini, i capelli sono molto importanti ed è per questo motivo che la loro cura porta via molto tempo.

guida-phon
Si dedicano sempre più attenzioni ai capelli, che vengono considerati un simbolo di bellezza solo se solo belli, forti e sani. Per raggiungere l’obiettivo si deve procedere per step. Da dove si inizia? Sicuramente dalla scelta dell’asciugacapelli.

Avere lo shampoo o i trattamenti giusti può fare poco se poi si ha un asciugacapelli che non fa il suo dovere.

Come scegliere quello adatto alle proprie esigenze? Noi consigliamo innanzitutto di guardare le novità del settore, perché comprare il primo asciugacapelli che ci capita a tiro può rivelarsi un investimento inutile e sbagliato.




Si deve innanzitutto valutare la potenza dello stesso, perché se si tratta di un apparecchio sotto i 1800 W potrebbe richiedere troppo tempo per l’asciugatura, stressando il capello, mentre se è troppo eccessiva potrebbe rovinare il cuoio capelluto.
Inoltre, l’apparecchio giusto deve essere fornito di beccuccio, selettore di velocità e di calore, in modo che si possa non solo direzionare il getto del calore, ma anche sceglierne l’intensità.

I capelli ricci, inoltre, avranno bisogno di un diffusore, che servirà a tenere il riccio a bada e ad asciugarlo nel migliore dei modi.

Consigliamo anche di propendere per degli apparecchi con ceramica e tormalina, che servono per non seccare il capello.

Tutti questi consigli potrebbero sembrare banali, ma se si vogliono dei risultati ottimali come se si fosse dal parrucchiere è fondamentale. I capelli sono molto facili da rovinare e riparare i danni apportati da una messa in piega e da trattamenti sbagliati è molto difficile e impegnativo, oltre a essere molto costoso. Con questa piccola guida alla scelta di un asciugacapelli riuscirete a risolvere tutti i vostri problemi e a scegliere il meglio.
Se siete appassionati del tema e volete far diventare la passione una professione, potete frequentare i corsi per parrucchieri a Milano.

Condividi sui social

Lascia un commento